giovedì 26 aprile 2012

Roma règgece er moccolo venerdì sera (e sabato pomeriggio)

Dunque, in questo preciso istante, col dottor carlo dulinizo sto scrivendo un discorso dal titolo "Un nome nuovo per l'Imperatrice (contro la minaccia del self-publishing)" dove si parla o si parlerà, crediamo, adesso lo dobbiamo ancora finire, de La Storia Infinita applicata al mercato editoriale digitale e di altre cose marxiste (o marxiane, non mi ricordo mai) citando, tra gli altri, anche Houellebecq, se capiamo come si pronuncia. Questo discorso importantissimo, lo leggiamo sabato 28 aprile all'Università di Tor Vergata, in un panel (che parolaccia) che ci vedrà combattere sul ring di LibrInnovando con gente di case editrici esistenti tipo Mondadori e :duepunti edizioni. C'è scritto tutto qui, in fondo alla pagina.

La sera prima, invece, se volete far tintinnare i vostri bicchieri coi nostri, gli Scrittori Precari hanno organizzato un reading collettivo su argomenti ancora secretati al Circolo dei Lettori "Arci Fortebraccio", in via Fanfulla, al Pigneto che ci piace tanto. Leggiamo delle cose anche noi barabbisti, insieme ai baldi giovini di Ledita e Setteperuno, accompagnati da Gianluca e le cose, che, come sapete, sono un po' roba nostra. È scritto tutto qui.

Se sei romano e non vieni, sarà perché emani un forte odore di carta.

3 commenti:

  1. cronache marxiane me l'ero segnato come raccolta delle disavventure del giovane Marx, chissà che un domani...

    RispondiElimina
  2. Accidenti, piangendo e lacrimando devo tornare a Roma - città che detesto - dopo due anni all'estero e arrivo esattamente quando ve ne sarete andati. Peccato, sarebbe stato un bel benvenuto. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  3. Vi seguo ora su Twitter, ma questo articolo mi piace un sacco :-) soprattutto per il pastiche!

    RispondiElimina